Internet mobile vale oltre 90 miliardi di euro

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteZuckerberg possibilista sul "Non mi piace"
  • SuccessivoSpagna: gli editori vogliono trattare con Google
Internet mobile vale oltre 90 miliardi di euro

Secondo una recente ricerca condotta dagli analisti del Boston Consulting Group il mercato di Internet sul mobile dovrebbe aver generato un giro d'affari pari ad oltre 90 miliardi di euro durante il 2014 ormai al termine; per la precisione parliamo di 92 miliardi che sarebbero destinati a raddoppiare nel corso del prossimo triennio.

Tale dato diverrebbe ancora più interessante suddividendo il comparto in vari sotto-settori tra i quali, secondo le stime effettuate, i più redditizi dovrebbero essere quello dello sviluppo di applicazioni, quello della produzione dei contenuti e quello della fornitura di servizi; buono il fatturato anche per il commercio elettronico e il display advertising.

Continua dopo la pubblicità...

La rilevazione effettuata avrebbe coinvolto nel complesso cinque paesi, tutti appartenenti all'Unione Europea: Germania, Francia, Spagna, Italia e Gran Bretagna; in queste aree la maggiore diffusione del mobile Internet avrebbe avuto delle ripercussioni particolarmente importanti (e positive) anche per il mercato del lavoro.

I posti di lavoro creati nel corso degli ultimi 12 mesi grazie a questo specifico settore non sarebbero infatti meno di 250 mila, mentre il calcolo economico dei ritorni in termini di benefici per i consumatori si attesterebbe intorno ai 770 miliardi di euro grazie ad un effetto moltiplicatore dovuto ad indotto e crescita dei redditi famigliari.

Se l'attuale tendenza dovesse mantenersi inalterata fino al 2017, tale mercato dovrebbe crescere almeno del 25% su base annua (un incremento registrabile anche in altre realtà come per esempio quella statunitense e quella cinese); ciò si dovrebbe tradurre in un fatturato non inferiore ai 230 miliardi di euro con ulteriori opportunità di espansione.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.