Internet non è un diritto, lo dice uno dei papà del Web

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSeconda edizione per l'Hacker Cup di Facebook
  • SuccessivoiPhone: niente stop per le vendite in Italia
Internet non è un diritto, lo dice uno dei papà del Web

Forse il nome di Vinton Cerf non dirà molto alla maggior parte degli internauti, ma è merito suo e del suo collega Robert Kahn se esiste la Rete così come oggi la conosciamo; per questo la sua opinione riguardo al Web come diritto umano risulta particolarmente interessante.

Chiamato a scrivere su questo argomento, Cerf avrebbe sostenuto che a suo parere Internet non dovrebbe essere considerato come un diritto dell'uomo, ma molto più semplicemente come un mezzo per praticare alcune libertà come per esempio quella d'espressione.

Continua dopo la pubblicità...

A questo proposito Cerf ha fatto l'esempio del "cavallo", c'è stato infatti un tempo in cui il cavallo era considerato un mezzo indispensabile per la sopravvivenza, ciò però non avrebbe reso il possesso di un cavallo un diritto dell'uomo.

Cerf non avrebbe però escluso che l'accesso ad Internet possa essere invece considerato come un "diritto civile", in questo senso dovrebbe essere un dovere per tecnici ed ingegneri il consentire a tutti di poter navigare senza alcuna limitazione e al riparo da eventuali minacce informatiche.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.