iOS blocca l'accesso completo ai contatti

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
  • CommentaScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteWhatsApp su iOS: no agli screenshot delle foto di profilo
  • SuccessivoAttacco a Tile: quali sono i veri rischi per gli utenti?
iOS blocca l'accesso completo ai contatti

Tra le novità più importanti di iOS 18, nuova versione del sistema operativo mobile che gestisce gli iPhone, ve n'è anche una che modifica completamente il modo in cui le applicazioni accedono alle informazioni registrate in un dispositivo Apple. Non sarà per esempio più possibile richiedere l'autorizzazione ad accedere a tutti i contatti degli utenti.

Questa modifica coinvolge in particolare gli utilizzatori di social media e applicazioni per le chat, quindi praticamente tutti, che spesso attingono alle rubriche per ricercare utenti che appartengono allo stesso network e raccogliere informazioni che potrebbero essere utili ai fini della profilazione. Cerchiamo quindi di capire cosa cambierà con iOS 18.

Un utente, se lo desidera, sarà sempre libero di concedere l'accesso ai contatti da parte di un'applicazione. Fatto questo però il sistema proporrà un ulteriore passaggio con il quale si potrà scegliere se rendere disponibili soltanto alcuni contatti o tutti quelli registrati. Ciò permetterà di avere un maggior controllo sui dati che vengono ceduti.

Un'altra novità interessante riguarda le applicazioni che permettono di effettuare ricerche all'interno delle rubriche o di aggiungere nuovi contatti. In sostanza, per permettere il funzionamento di queste feature non sarà più possibile richiedere l'accesso completo ai contatti anche se i nomi in rubrica saranno comunque visibili nei risultati di ricerca.

Non tutti gli sviluppatori di applicazioni di terze parti avrebbero accettato con entusiasmo tali cambiamenti, questo perché molte delle piattaforme che monetizzano soltanto grazie alla raccolta di dati dovranno modificare completamente il proprio modello di business o soccombere. Esistono però alternative come gli acquisti in-App, gli abbonamenti e l'advertising.

Claudio Garau

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti