iPhone e il bug dell'ora legale

Ti compri l'ultimo gioiellino prodotto dalla Apple, anzi, l'ultimo modello, magari quello dotato della configurazione più costosa spendendo un occhio della testa per uno smartphone, ti pavoneggi con gli amici esaltandone le qualità e poi scopri che il dispositivo difetta proprio nelle funzionalità più elementari.

Mentre in tutto il Mondo milioni di telefonini semisconosciuti e dal prezzo di pochi Euro si adattavano automaticamente e senza alcun problema all'ora solare, proprio lo smartphone più noto del pianeta è stato coinvolto da un malfunzionamento che ha ritardato la sveglia di numerosi utenti.

Continua dopo la pubblicità...

Il problema, rilevato a carico del sistema operativo iOs 4.1, ha colpito per primi gli utilizzatori di iPhone australiani, dall'altra parte del Mondo l'ora solare è già in vigore da una quindicina di giorni, e, alla fine della scorsa settimana ha coinvolto anche il Vecchio continente.

A questo punto, la Casa di Cupertino ha ancora pochi giorni di tempo per mettere mano alla sua piattaforma e distribuire velocemente un aggiornameto per correggere il difetto dell'iOs; infatti, il 7 Novembre anche gli Stati Uniti passeranno all'ora solare e sarebbe terribile fare una brutta figura anche in patria.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.