Italia: mercato dell'Analytics in chiaroscuro

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email

I dati messi a disposizione di recente dall'Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence della School Management del Politecnico di Milano fotograferebbe un andamento complessivamente buono del mercato dell'eleborazione dati nel nostro Paese con un giro d'affari che dovrebbe attestarsi sui 790 milioni di Euro.

Nel corso dell'anno corrente la crescita registrata sarebbe stata pari al 14% con una quota parte preponderante a favore delle soluzioni per la Business Intelligence, l'84%; a stentare maggiormente sarebbe invece il segmento Big Data con un market share del 16% che ne sottolineerebbe, almeno per il momento, la marginalità.

A parziale consolazione degli operatori del Big Data vi sarebbe però il fatto che quest'ultimo avrebbe manifestato un incremento di mercato nettamente più elevato nello stesso periodo di tempo rispetto a quello della Business Intelligence, con un tasso annuo del +34% da parte del primo contro il +11% della seconda.

I settori maggiormente interessati al ricorso a struttura per l'Analytics sarebbero stati nel 29% dei casi quello bancario, nel 21% quello industriale e nel 14% quello relativo a comunicazioni e media; subito fuori dal podio la Pubblica Amministrazione (ivi compresa la sanità) con il 9% e i servizi con 8 punti percentuali.

Per quanto riguarda le previsioni, il 44% dei CIO (Chief Information Officer) riterrebbe gli investimenti nell'elaborazione dati la vera sfida del 2016, mentre il 22% di tali dirigenti sarebbe convinto che il ricorso alle infrastrutture per il Big Data sarà un passaggio fondamentale per la trasformazione delle imprese in senso innovativo.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti