L'alluvione in Thailandia pesa sui prezzi degli Hard Disk

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSperanze per la banda larga nel maxi-emendamento anti-crisi
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Come previsto dagli analisti del settore, la recente alluvione che ha colpito buona parte del territorio thailandese starebbe pesando sui prezzi dei dischi rigidi, il paese asiatico è infatti uno dei maggiori produttori mondiali di queste componenti.

Dopo aver subito una tragedia costata oltre 500 vittime e una quantità incalcolabile di danni, il "Pase del sorriso" è ancora allagato in alcune aree particolarmente vaste; alla catastrofe umanitaria si sta aggiungendo in queste ore quella economica con riflessi sul mercato globale.

Tra le grandi compagnie che utilizzano la Thailandia come base d'appoggio per la produzione di Hard Disk vi sarebbero anche nomi particolarmente noti come Western Digital e Seagate, le stime attuali parlano di un blocco che coinvolgerebbe tre quarti degli stabilimenti prima operanti.

Confrontando i prezzi odierni con quelli di alcuni giorni fa si assisterebbe già a evidenti rincari per il mercato dei dischi rigidi, tale situazione sarebbe in ogni caso destinata a perdurare perché difficilmente le infrastrutture produttive thailandesi potranno ricominciare ad operare nei prossimi mesi.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.