L'Italia chiede chiarimenti a Facebook sulla privacy

L'Italia chiede chiarimenti a Facebook sulla privacy

Recentemente è stato individuato un bug nell'applicazione di Facebook per Android che, senza autorizzazione, determinava l'invio dei contenuti delle rubriche ai server di Menlo Park; tale falla ha suscitato perplessità da parte dell'utenza e persino una richiesta di chiarimenti da parte del Governo Italiano.

Secondo quanto sarebbe stato dichiarato da Angelino Alfano e Maurizio Bianconi, entrambi esponenti del Pdl, il Sito in Blue compierebbe azioni di dubbia correttezza che potrebbero mettere a rischio i dati sensibili archviati da milioni di Italiani nei propri dispositivi.

Continua dopo la pubblicità...

Le possibili violazioni riguarderebbero alcuni diritti sanciti a livello costituzionale come la libertà di espressione, la riservatezza della corrispondenza e l'inviolabilità del domicilio; tutte accuse riguardo alle quali i vertici di Facebook sarebbero chiamati a rispondere.

Bianconi avrebbe inoltre sottolineato la necessità di un intervento da parte del Ministero degli Interni, quest'ultimo potrebbe operare dei controlli approfonditi al fine di verificare quale sia il livello effettivo di rischio a cui è esposta la privacy degli utenti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.