Lavoro e ICT: cresce la richiesta ma mancano i laureati

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAmazon e Deliveroo: l'Antitrust blocca l'accordo
  • SuccessivoPrima "Casa delle Tecnologie Emergenti" a Matera

Stando all'ultima edizione dell'Osservatorio delle Competenze digitali, nel corso del 2018 in Italia sarebbero state pubblicati ben 106 mila annunci di lavoro relativi alla ricerca di personale con competenze digitali avanzate. Ciò avrebbe portato ad un incremento del 26% rispetto all'anno precedente, ma quanta domanda di lavoro riesce ad essere soddisfatta nel settore ICT?

Secondo i ricercatori a mancare sarebbero soprattutto i software developer che da soli rappresenterebbero il 46% (ben 39 mila unità) delle figure professionali che il mercato del lavoro richiede ma non riesce ad assorbire. Risulterebbe poi difficile assumere consulenti digitali (con 12 mila posti vacanti) e specialisti in Digital Media (7 mila posti vacanti).

Continua dopo la pubblicità...

Ai numeri già presentati si aggiungerebbero poi 4.500 domande di lavoro insoddisfatte per la ricerca di personale da impiegare in settori particolarmente avanzati come per esempio quelli dell'Intelligenza Artificiale, dell'IoT (Internet of Things), della Blockchain e delle DLT (Distributed Ledger Technology), dell'analisi dei Big Data, del Cloud e del Mobile.

Nel prossimo futuro la situazione potrebbe non migliorare per il nostro Paese, si prevede infatti che nel periodo compreso tra il 2019 e il 2021 dovrebbero essere formulate fra le 67 mila e le 94.500 richieste, mentre il numero complessivo di unità formate non dovrebbe andare oltre le 82 mila, due terzi diplomati e il terzo restante composto da laureati.

Al contrario non è escluso che nei prossimi anni venga registrato un ulteriore peggioramento, si calcola infatti che alla carenza di laureati (oltre 5 mila in meno rispetto a quelli necessari) possa corrispondere sempre di più un surplus di diplomati più difficilmente occupabili. In ogni caso lo skill gap tecnologico nostrano non sembrerebbe risolvibile se non nel lungo periodo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.