LinkedIn introduce il blocco degli utenti indesiderati

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMr. Bitcoin ha rubato 350 milioni di dollari?
  • SuccessivoWhatsApp va offline e inizia l'esodo verso la concorrenza
LinkedIn introduce il blocco degli utenti indesiderati

Il network sociale LinkedIn ha deciso di mettere a disposizione degli utenti un nuovo strumento per combattere lo spam, si tratta di una funzionalità appositamente dedicata al blocco degli utenti con cui non si desidera intrattenere dei contatti.

Tale feature era già disponibile da tempo sulle altre piattaforme concorrenti, in particolare quelle generaliste come Facebook, Twitter e Google+, ora anche gli iscritti a LinkedIn potranno segnalare al gestore coloro che costituiscono un elemento di disturbo.

Continua dopo la pubblicità...

Ma non basta, d'ora in poi chi lo desidera avrà la possibilità di rimuovere tutti i contatti raccolti con un singolo click, inoltre, verranno forniti dei tools grazie ai quali personalizzare il livello di visibilità del proprio profilo, ad esempio per escluderlo dall'indicizzazione.

Si avrà infine la possibilità di decidere se rendere pubblica o meno l'immagine associata al proprio account e definire la tipologia di utenti che potranno accedere al profilo; il tutto in nome di una maggiore protezione della privacy più volte richiesta dai frequentatori del sito Web.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.