LulzSec abbandona, Anonymous no!

LulzSec abbandona, Anonymous no!

Se da una parte i ragazzi della crew di crackers LulzSec hanno deciso di porre fine ai propri attacchi, dall'altra quelli di Anonymous sembrano non essere affatto intenzionati ad abbandonare la scena, tant'è che nelle ultime ore si sono resi protagonisti di nuovi attacchi contro alcuni siti istituzionali.

L'ultimo attacco in grande stile è stato sferrato contro uno degli avversari di sempre dei crackers, la polizia federale degli Stati Uniti, o FBI, i cui server Web sarebbero stati vittime di un'instrusione che avrebbe permesso ad Anonymous di accedere ad alcuni documenti riservati.

Tra i contenuti trafugati vi sarebbero anche pre-stampati per la richiesta di informazioni sugli utenti ai provider, dati sensibili, documentazione derivata da indagini e vere e proprie liste di siti Web e altre risorse in Rete dedicate all'hacking.

L'attacco riuscito contro l'FBI avrebbe più che altro un valore simbolico, con questa azione, infatti, quelli di Anonymous sarebbero riusciti a dimostrare la scarsa preparazione delle istituzioni nei confronti delle minacce provenienti dalla Rete.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.