Un malware minaccia Android e i network professionali

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePrime segnalazioni di problemi per Android 5.0
  • SuccessivoGoogle: più crowdfunding e meno advertising
Un malware minaccia Android e i network professionali

Secondo quanto dichiarato dagli analisti della Lookout, società specializzata nella produzione di soluzioni per la sicurezza informatica, in questi giorni si starebbe assistendo ad una diffusione del malware denominato NotCompatible.C; quest'ultimo sarebbe una variante di un virus per Android rilevato circa 2 anni fa'.

NotCompatible.C, si presenterebbe come una minaccia particolarmente insidiosa perché sarebbe stato concepito con il fine di trafugare informazioni riservate di carattere aziendale; il suo primo obiettivo infatti non sarebbero i singoli dispositivi mobili, ma le reti professionali create in ambito enterprise tramite il Robottino Verde.

Continua dopo la pubblicità...

Il "contagio" che consente la diffusione di questo malware si baserebbe poi su un meccanismo particolarmente semplice, l'infezione potrebbe essere scatenata inizialmente dall'installazione di un'applicazione ritenuta innocua ma che il realtà nasconderebbe del codice malevole; fatto questo NotCompatible.C comincerebbe a cercare un network da poter attaccare.

Date le caratteristiche di questa minaccia si consiglia la massima cautela possibile, questo per via del fatto che essa si sarebbe dimostrata particolarmente difficile da individuare; i suoi creatori avrebbero pensato bene di garantirne la persistenza tramite un sistema di collegamento continuo a dei server per la cifratura.

Sempre secondo quanto dichiarato dagli esperti della Lookout, un malware come NotCompatible.C sarebbe a suo modo inedito per quanto riguarda l'ecositema mobile; presenterebbe infatti un livello di complessità praticamente comparabile con quello delle minacce più avanzate già circolanti per colpire le altre tipologie di terminali.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.