Mastercard acquisisce Finicity per il Fintech

Mastercard acquisisce Finicity per il Fintech

Il colosso delle carte di credito Mastercard avrebbe acquisito la proprietà di Finicity, società statunitense con sede nello Utah che in pochi anni di attività si è fatta notare per le sue soluzioni dedicate all'analisi delle informazioni di carattere finanziario. Stando alle notizie attualmente disponibili l'operazione sarebbe costata 825 milioni di dollari.

Tra gli accordi tra le due realtà vi sarebbe anche un interessante incentivo economico per gli investitori che fino ad ora hanno dato fiducia a Finicity, questi ultimi infatti potrebbero guadagnare fino a 160 milioni di dollari se le performance a livello di mercato dovessero corrispondere a quelle formulate dagli analisti per il prossimo futuro.

Continua dopo la pubblicità...

Se l'acquisizione dovesse essere approvata dalle autorità di controllo Finicity dovrebbe diventare una nuova sussidiaria di Mastercard entro la fine del 2020, quest'ultima verrà quindi in possesso di nuovi strumenti per l'Open Banking che è un settore in continua espansione anche grazie a legislazioni sempre più favorevoli a livello internazionale.

L'Open Banking nasce dalla necessità di garantire maggiore trasparenza nei processi finanziari, per questo motivo esso prevede l'utilizzo di applicazioni e tecnologie Open Source, l'impiego di API (Application Programming Interface) libere e aperte per l'accesso ai dati bancari nonché l'eliminazione di qualsiasi vincolo a standard proprietari per la clientela.

Tra le sue iniziative dedicate alla Fintech, in passato Mastercard ha effettuato alcuni investimenti incentrati sull'Open Banking, a tal proposito lo scorso anno il gruppo ha offerto nuovi strumenti dedicati al mercato europeo dove, dal settembre del 2019, gli istituti di credito sono obbligati a condividere alcune informazioni dei correntisti con terze parti se autorizzate dai clienti e nel rispetto della GDPR (General Data Protection Regulation).

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.