Metaverso: le aziende non ci credono

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Metaverso: le aziende non ci credono

Tutti conosciamo l'entusiasmo con cui Mark Zuckerberg ha deciso di puntare sul Metaverso per il futuro della sua compagnia ribattezzata non a caso Meta, ma cosa ne pensano i CEO delle altre aziende? Secondo una recente rilevazione di Gartner questi ultimi preferirebbero investire in AI e sostenibilità ambientale, mentre il 63% giudicherebbe il Metaverso non applicabile al proprio business.

Leggendo quanto riportato dal "2022 Ceo and Senior business executive survey", si scoprirebbe infatti che in questo momento le imprese sono impegnate in altre sfide, come per esempio la ricerca di personale formato in materie che riguardano la digitalizzazione, la definizione di strategie efficaci per la Cybersecurity e il contrasto ad un'inflazione in continuo aumento.

Le aziende prefereriscono investire in AI

Per superare tali problematiche le aziende si starebbero rivolgendo in particolare alle tecnologie per l'Intelligenza Artificiale, curiosamente ancora percepite come nuove nonostante alcune di essere siano ormai disponibili da anni, al contrario il Metaverso verrebbe spesso percepito come inapplicabile, tanto che i CEO tenderebbero ad escluderlo dalle proprie strategie future.

Quali potrebbero essere le ragioni di queste perplessità? Fino ad ora a mancare sarebbe soprattutto una realtà trainante, un po' come è stata Apple per la creazione dell'ecosistema mobile basato sulle App, questo perché per il momento la stessa Meta non sarebbe andata molto oltre le dichiarazioni d'intenti, con poche applicazioni pratiche concentrate soprattutto sull'intrattenimento.

Tra gli altri fattori frenanti vi potrebbe essere il fatto che gli utenti finali, e quindi i clienti delle aziende, non si sarebbero dimostrati ancora sufficientemente entusiasti per quanto riguarda la fruizione di servizi o l'acquisto di beni tramite il Metaverso, probabilmente ciò è dovuto in particolare alla mediazione di visori ancora molto costosi e il cui utilizzo non è percepito come alla portata di tutti.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti