C'è anche Microsoft nella AllSeen Alliance

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
  • CommentaScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteOfferte mobile: c'è bisogno di maggiore trasparenza nella pubblicità
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
C'è anche Microsoft nella AllSeen Alliance

La Casa di Redmond avrebbe deciso di aderire al consorzio denominato AllSeen Alliance, un'associazione che fa capo a numerose aziende e che concentra il suo operato nell'implementazione e la promozione di protocolli standard per l'Internet delle Cose.

Così come il colosso dei semiconduttori Qualcomm, che è a capo del progetto AllSeen, anche Satya Nadella e soci sembrerebbero aver capito che l'Internet of Things potrebbe svilupparsi più velocemente soltanto potendo garantire il maggior livello possibile di interoperabilità tra tecnologie.

Questo obiettivo potrebbe essere raggiunto grazie ad un framework utilizzato internamente alla Alliance, AllJoyn, e agli importanti nomi delle aziende che hanno offerto fino ad ora la loro collaborazione; parliamo tra le altre di LG, Panasonic, Sharp, TP-LINK e Technicolor.

Per quanto riguarda il contributo di Microsoft, quest'ultima dovrebbe garantire il supporto di AllJoyn in ambiente Azure, la piattaforma basata sul Cloud Computing di Big M che permette di accedere a servizi per lo storage e la sincronizzazione multi-dispositivo.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti