Microsoft e Google dicono "no" al tablet dual-boot di Asus

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSamsung Galaxy S5, produrre la fotocamera è un problema
  • SuccessivoArriva in Italia l'aggiornamento ad Android 4.4.2 KitKat

Il produttore taiwanese Asus aveva lavorato a lungo alla produzione del Transformer Book Duet TD300, un tablet dotato di una tastiera estraibile che aveva però come caratteristica principale il fatto di mettere a disposizione Windows e Android in dual boot.

Un'idea interessante, ma la Casa di Redmond e Mountain View sembrerebbero non averla gradita, per cui l'azienda asiatica sarebbe stata costretta a ritirare il dispositivo e a rinviare "a data da destinarsi" sia la fase di produzione che quella di vendita del modello contestato.

Continua dopo la pubblicità...

Una conclusione (commercialmente) drammatica per un device che era stato annunciato pubblicamente durante la scorsa edizione del CES di Las Vegas; alla Asus il merito (e poco altro, ma non per sua colpa) di aver fatto convivere Windows 8.1 e Android 4.1 (o 4.2) sullo stesso tablet.

Anche se l'indiscrezione andrebbe confermata, l'ipotesi ora circolante individuerebbe in Microsoft la maggiore responsabile del ritiro, l'azienda guidata da Satya Nadella sarebbe infatti intenzionata a non offrire alcun supporto per i dispositivi dual-boot.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.