Microsoft Hololens anche in Italia (e chiama a raccolta gli sviluppatori)

Microsoft Hololens anche in Italia (e chiama a raccolta gli sviluppatori)

La Casa di Redmond ha deciso di distribuire il suo visore per la mixed reality, Microsoft Hololens, anche nel mercato della Penisola; il dispositivo, così come la relativa piattaforma, venne presentato dalla compagnia californiana circa 3 anni fa, ma per un lungo periodo è stato disponibile soltanto in alcuni Paesi, una decina, che diventeranno ben 39 entro dicembre 2017.

La caratteristica principale di Microsoft Hololens è quella di supportare sia tecnologie per la realtà aumentata che elementi propri della realtà virtuale, viene così proposto il concetto di "realtà mista" grazie alla quale unire in modo coerente i contesti fisici con oggetti digitali e informazioni prelevabili direttamente dal Cloud.

Tale peculiarità rende il device molto più adatto alle realtà enterprise che al segmento consumer, gli stessi sviluppatori di terze parti interessati al progetto sono stati invitati a creare applicazioni dedicate agli ambiti professionali. Attualmente la suite completa di Microsoft Hololens costa 3 mila dollari in versione "Developer Edition" e 5 mila nella variante "Commercial".

Il progetto prevede dei tempi di rilascio delle nuove versioni molto dilatati, l'aggiornamento della release attuale non verrà per esempio distribuito prima del 2019; ciò rende il modello ora in vendita anche in Italia ancora attuale e si prevede che nel corso dei prossimi mesi saranno accessibili sempre più App e contenuti dedicati alla mixed reality.

Continua dopo la pubblicità...

La "realtà mista" di Redmond non è comunque un prodotto esclusivo per le aziende, anche l'utenza domestica potrà fruirne utilizzando visori commercializzati da altri produttori (Dell, HP, Lenovo..) e sfruttando gli aggiornamenti concepiti per tale tecnologia presenti in Windows 10 Fall Creators Update.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.