Microsoft lancia Outlook Premium

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteWindows 10: market share oltre il 14%
  • SuccessivoGoogle: grazie all'autenticazione continua pensionerà le password
Microsoft lancia Outlook Premium

Outlook Premium è il nome del nuovo servizio per la gestione della posta elettronica che la Casa di Redmond dovrebbe lanciare nel corso delle prossime ore; nello specifico si dovrebbe trattare di una variante completamente libera da advertising del noto client email che permetterà di accedere ad alcuni servizi online disponibili a pagamento.

Secondo le anticipazioni attualmente disponibili questa particolare versione di Outlook dovrebbe constare 19.95 dollari all'anno, un prezzo tutto sommato accessibile sia per l'utenza professionale che per i privati che volessero avvalersi di qualche funzionalità addizionale rispetto a quanto previsto dalla formula di base.

Continua dopo la pubblicità...

Coloro che attiveranno una sottoscrizione avranno la possibilità di ottenere fino a cinque nomi a dominio personalizzati in formato "@nomeazienda.com", un'alternativa maggiormente valida dal punto di vista della brandizzazione della propria identità online rispetto ai classici "@outlook.com", "@live.com" e "@hotmail.com" fino ad ora accessibili.

Le caselle di posta create tramite Outlook Premium supporteranno la sincronizzazione automatica con le mailbox precedentemente esistenti, si potranno inoltre utilizzare le feature in dotazione per la condivisione dei calendari, dei contatti e dei documenti tra gli utilizzatori che possiedono una casella di posta associata al medesimo dominio.

Pensata soprattutto per l'adozione in ambito aziendale, questa piattaforma a pagamento sarà accessibile gratuitamente per tutti coloro che già dispongono di un account premium per la suite della produttività su Cloud Office 365, in alternativa si potrà scegliere anche una formula che prevede il solo impiego di Outlook per 3.99 dollari al mese.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.