Microsoft: passi da gigante nel riconoscimento vocale

Microsoft: passi da gigante nel riconoscimento vocale

I ricercatori della Casa di Redmond hanno recentemente comunicato con estrema soddisfazione che le loro tecnologie per il riconoscimento vocale avrebbe raggiunto un livello di precisione paragonabile a quello umano nella trascrizione delle conversazioni. Un risultato che testimonierebbe il livello a cui è ormai giunta l'Intelligenza Artificiale.

L'efficacia degli algoritmi per il riconoscimento vocale di Microsoft sarebbe stata misurata con il criterio WER (Word Error Rate) che consente di misurare il numero di errori effettuati da un trascrittore nel corso del suo lavoro. Nel caso dell'ultimo test effettuato si sarebbe raggiunto un WER pari al 5.9%, percentuale simile a quella della media umana.

Dato che sino ad appena un mese fa lo stesso esperimento aveva permesso di conseguire un risultato pari a 6.3 punti percentuali, è ipotizzabile che nel breve periodo assisteremo ad ulteriori miglioramenti; quindi raggiungere l'uomo potrebbe non essere sufficiente, l'obbiettivo sarebbe infatti quello di superarlo fino sostituirlo per l'esecuzione di determinati compiti.

Il nuovo traguardo è stato raggiunto grazie al lavoro della divisione Microsoft capitanata dal Chief Speech Scientist Xuedong Huang, il fine ultimo delle ricerche è naturalmente di carattere commerciale e mira a creare soluzioni estremamente avanzate da integrare all'interno degli assistenti virtuali intelligenti.

Continua dopo la pubblicità...

Un assistente digitale caratterizzato da un livello di precisione superiore a quello umano potrebbe offrire i propri servizi anche in condizioni critiche, come per esempio in luoghi affollati e rumorosi. Per questo motivo le ricerche di Redmond non sono incentrate soltanto sul riconoscimento del parlato, ma anche sull'analisi del contesto in cui esso avviene.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.