Microsoft risponde a Google: ma quale complotto?

Nei giorni scorsi David Drummond, Chief Legal Officier di Mountain View, aveva accusato senza mezzi termini Microsoft e altre importanti realtà dell'High Tech mondiale di aver messo in piedi un vero e proprio "complotto" contro il sistema operativo Android.

La risposta di Redmond non si è però fatta attendere, Brad Smith, general counsel and senior vice president del gruppo di Steve Ballmer, ha infatti replicato che i brevetti Novell, che potrebbero essere utilizzati contro Android, sarebbero stati comprati da Microsoft perché Google non voleva acquistarli.

Continua dopo la pubblicità...

Insomma, Mountain View non avrebbe alcuna ragione per protestare e tanto meno per gridare al complotto, sempre secondo Smith, infatti, Microsoft avrebbe proposto a Google una compartecipazione nell'acquisto dei brevetti Novell, ricevendo però un secco rifiuto.

Per provare quanto detto, il dirigente di Microsoft avrebbe fatto riferimento ad un messaggio inviato da un responsabile di Mountain View in cui l'azienda di Page e Brin ringraziava per l'opportunità proposta da Redmond pur declinando educatamente.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.