Mobile: più Apps che navigazione Web

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Mobile: più Apps che navigazione Web

Una recente rilevazione svolta dagli analisti di Flurry prendendo in considerazione il periodo relativo ai primi 3 mesi dell'anno corrente avrebbe fatto emergere alcuni aspetti inediti, ma forse non del tutto sorprendenti, riguardanti le abitudini degli utilizzatori di dispositivi mobili.

Per quanto riguarda la connettività, la maggior parte del traffico dati non verrebbe prodotto dalla navigazione tramite browser, che si aggiudicherebbe percentuali abbastanza risicate, ma dall'utilizzo delle applicazioni che produrrebbero ben l'86% del traffico dati complessivo generato in mobilità.

Le App native in assoluto più utilizzate sarebbero in realtà i mobile games, al secondo posto tra le piattaforme più frequentate si piazzerebbe il social network Facebook, per il resto gran parte del traffico di Rete verrebbe prodotto da chat (come WhatsApp) e canali per la messaggistica istantanea

Il tempo medio di utilizzo dei device mobili sarebbe leggermente aumentato rispetto all'anno passato: ad oggi un utilizzatore statunitense spenderebbe circa 2 ore e 42 minuti al giorno su smartphone e tablet (+4 minuti in 12 mesi).

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti