Multe salate per chi viola il copyright sui social network

Multe salate per chi viola il copyright sui social network

Il Tribunale di Genova avrebbe sanzionato un musicista iscritto al social network più grande della Rete per aver violato il copyright di alcune immagini postandole su Facebook e pubblicato su MySpace dei brani registrati alla SIAE; la multa stabilita ammonterebbe a 1.200 euro.

La decisione del giudice sarebbe il risultato di una diatriba legale iniziata nel 2009, la causa avrebbe visto partecipare come controparti una fotografa e due musicisti; nel complesso le immagini oggetto del contendere sarebbero state 15, tutte realizzate dalla professionista.

Continua dopo la pubblicità...

Contestualmente, secondo le notizie riportate dalla stampa, il musicista avrebbe anche rivendicato indebitamente la paternità esclusiva di alcune tracce finite su MySpace; anche in questo caso il reato contestato sarebbe stato quello di violazione del copyright.

Al di là del caso citato, è bene ricordare che, quando si pubblicano dei contenuti su un social network come per esempio Facebook, le condizioni d'uso di quest'ultimo (accettate al momento dell'iscrizione) gli consentono in pratica di utilizzarli liberamente per i propri scopi; ne consegue che postare proprietà intellettuali altrui potrebbe tradursi nel cagionare un danno a terzi.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.