Navigazione in calo nei mesi estivi

Navigazione in calo nei mesi estivi

Chi gestisce progetti Web based sa già che durante l'estate il traffico Internet tende a diminuire; anche i provider sono pienamente coscienti di questo decremento e proprio per limitare tale fenomeno propongono delle offerte appositamente dedicate alla stagione vacanziera. Ma in che misura gli Italiani navigano di meno durante questo periodo?

Per rispondere a questa domanda è possibile consultare i risultati di una recente rilevazione condotta da SosTariffe, secondo questi ultimi il calo registrato corrisponderebbe mediamente al 22% rispetto al resto dell'anno; in numeri assoluto parliamo di 1.916 MB consumati al mese tra giugno e agosto a fronte dei 2.468 MB mensili che rappresenterebbero la media annuale.

In sostanza, durante l'estate il consumo medio diminuirebbe di poco più di 500 MB o, per meglio dire, gli Italiani intervistati avrebbero sostenuto di dover consumare circa mezzo GB in meno per la propria navigazione estiva. Nello specifico si tratterebbe quindi di una misura del fabbisogno di dati per singolo utente.

A livello regionale, gli utilizzatori che avrebbero dichiarato di necessitare di una maggiore quantità di traffico sarebbero i laziali (con oltre 2 mila Mb), seguiti dai lombardi e dai Pugliesi; le ultime tre posizione verrebbero invece occupati da utilizzatori residenti rispettivamente in Trentino Alto Adige, Umbria e Valle D'Aosta in coda.

Continua dopo la pubblicità...

Interessante il dato relativo ai cittadini stranieri che risiedono nella Penisola nel periodo estivo, per questi ultimi infatti il fabbisogno di dati sarebbe inferiore a quello degli Italiani con 1.741 MB. In ogn caso le regioni maggiormente interessate dal flusso turistico sarebbero anche quelle dove viene generato il maggior traffico Internet.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.