Niente crisi per il videogame

La crisi economica in atto sta coinvolgendo numerosi settori industriali legati all'alta tecnologia, ma se da una parte le vendite di telefonini e computer desktop non registrano le loro performances migliori, dall'altra il settore dei video continua a presentare ottimi dati di crescita.

Tutto sommato le cose vanno bene per tutte e tre le grandi case produttrici di console: in gennaio Nintendo ha venduto 679.200 Wii (tre volte il dato dello stesso periodo del 2008), Microsoft ha venduto 309 mila Xbox mentre Sony ha piazzato quasi 500 mila pezzi grazie alle tre versioni della Playstation.

Continua dopo la pubblicità...

Il giro d'affari relativo al primo mese del 2009 è stato pari a 1,3 miliardi di dollari (il 13% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno passato); 677 milioni di dollari sono stati spesi per il software legato al videogaming, 445 milioni di dollari sono invece andati spesi per l'hardware.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.