Nokia: Elop vuole una liquidazione milionaria

Risto Siilasmaa, presidente della Nokia, aveva recentemente affermato che il contratto dell'attuale CEO Stephen Elop non prevedeva clasuole particolari rispetto agli accordi presi dall'azienda con il suo predecessorre; ciò non risponderebbe però a verità, almeno non del tutto.

In pratica, a favore di Elop deporrebbe proprio la recente cessione della divisione dispositivi e servizi alla Casa di Redmond; l'affare concluso con la Microsoft, valutato oltre 7 miliardi di dollari, permetterebbe all'amministratore delegato di lasciare l'azienda con una super liquidazione.

Continua dopo la pubblicità...

ln pratica ad Elop spetterebbe un bonus pari a ben 25 milioni di dollari, questo perché si sarebbero verificati in serie tre eventi previsti nel suo contratto di assunzione: il calo del valore delle azioni, la vendita di un comparto chiave come quello citato e la successiva risalita del valore delle azioni.

Ora Elop si sarebbe anche assicurato un posto da manager presso Big M, invitato dal board di Nokia a rinunciare almeno in parte al suo gigantesco bonus di fine rapporto, egli avrebbe risposto negativamente adducendo di aver un gran bisogno di soldi per pagare gli alimenti alla propria ex moglie.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.