Un non vedente alla "giuda" di una Google Car

Un non vedente alla "giuda" di una Google Car

Uno dei progetti non orientati al Web più famosi tra quelli curati da Mountain View è sicuramente la realizzazione di un'automobile in grado di guidarsi da sola; per dimostrare lo stato dell'arte delle ricerche in questo campo, è stato recentemente svolto un test con caratteristiche straordinarie.

Alla "guida" della Google Car, che è poi una Toyota Prius appositamente modificata, è stato infatti messo un collaudatore molto speciale, si tratta del signor Steve Mahan che è cieco al 95%; è quindi molto probabile che in futuro anche i non vedenti potranno guidare.

La Google Car, che fino ad ora ha percorso ben 200 mila miglia, è attualmente ancora allo stato di prototipo, per il suo funzionamento utilizza un sistema basato su radar e sensori che raccolgono le informazioni sull'ambiente circostante e su un computer che le elabora.

Data la particolare natura del curioso ma utilissimo test, i tecnici di Mountain View hanno deciso di agire confortati dal massimo livello di sicurezza possibile, per cui il percorso attraversato dall'automobile con Mahan "al volante" è stato scelto accuratamente e programmato nei minimi dettagli.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.