Obama sblocca l'importazione di iPhone dall'Asia

Obama sblocca l'importazione di iPhone dall'Asia

E' dovuta intervenire la stessa amministrazione capitanata dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama per annullare un pronunciamento dell'ITC (International Trade Commission) che impediva l'importazione negli USA di alcuni modelli di iPhone e iPad prodotti in Asia.

Tale iniziativa ha a suo modo un valore storico, questo perché era dal 1987 che un inquilino della Casa Bianca non interveniva contro una decisione dell'agenzia per il commercio internazionele; il precedente è da addebitarsi a Ronald Reagan che a suo tempo si pronunciò in favore della Texas Instruments.

Continua dopo la pubblicità...

In questo modo Washington avrebbe preso dichiaratamente le parti della Apple in sfavore della Samsung, azienda che aveva fatto ricorso all'ITC contro la conccorrente di Cupertino; per motivare l'intervento istituzionale sarebbero stati chiamati in causa gli interessi degli stessi consumatori statunitensi.

La Commissione aveva messo al bando i modelli citati in seguito alla rivendicazione di alcuni brevetti che, secondo il colosso sudcoreano, sarebbero stati violati dalla Mela Morsicata; il divieto d'importazione sarebbe dovuto divenire operativo a partire dal 12 agosto 2013.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.