Ondata di arresti contro Anonymous in USA ed Europa

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle: un doodle per l'anniversario di Mendel
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Ondata di arresti contro Anonymous in USA ed Europa

L'FBI, la polizia federale degli Stati Uniti d'America, ha condotto una vasta operazione diretta ad identificare gli appartenenti alla crew di hacker Anonymous che avrebbe portato all'arresto di ben 16 persone; altri 4 arresti sono stati invece effettuati dalle polizie europee.

Negli USA sarebbero stati identificati sospetti hacktivisti, residenti in diversi stati, di età compresa tra i 20 e i 42 anni a cui sarebbero stati sequestrati computer e altro materiale infomatico. In Europa gli arresti sarebbero avvenuti in Gran Bretagna e in Olanda.

Gli arrestati rischiano veramente grosso, soprattutto oltreoceano dove per i crimini informatici sono previste delle pene severissime che possono costare a chi le subisce fino a 10 anni di reclusione e sanzioni che possono arrivare fino a 250 mila dollari, più eventuali risarcimenti ai danneggiati.

L'operazione avrebbe coinvolto le sedi dell'FBI degli stati di New York, California, New Jersey e Florida, l'analisi dei materiali sequestrati potrebbe portare in futuro a nuovi sviluppi come per esempio ulteriori arresti anche in altre aree del Mondo.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.