OpenLeaks attacca WikiLeaks

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteRottura tra Apache e Oracle per Java
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Negli ultimi mesi Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, deve districarsi tra un mare di problemi, ivi compresi quelli giudiziari; dopo gli attacchi hacker, i mandati di cattura internazionali e le accuse di stupro, ora è arrivata anche la "concorrenza".

A dare nuove preoccupazioni ad Assange arrivano gli uomini di OpenLeaks, un gruppo di fuoriusciti dal progetto originale che agiscono in piena contestazione con il fondatore di WikiLeaks anche se, a quanto sembra, perseguono obiettivi non molto differenti.

OpenLeaks non dovrebbe però basarsi sull'inserimento diretto di documenti da parte dei gestori del progetto, esso dovrebbe invece permettere di condividere contenuti messi a disposizione da intermediari; il tutto nel nome della trasparenza e senza alcuna agenda politica da rispettare.

Il lancio di OpenLeaks è stato accompagnato anche da una piccola polemica verso Assange, accusato neanche troppo velatamente di aver improntato WikiLeaks sulla base di un sistema poco democratico e governato da un ristretto gruppo di oligarchi.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.