Ad ottobre YouTube Red a pagamento

Ad ottobre YouTube Red a pagamento

I vertici di Mountain View e quelli della sua controllata per il video streaming avrebbero deciso di lanciare entro ottobre 2015 la nuova piattaforma YouTube Red, sostanzialmente una variante a pagamento del noto servizio caratterizzata dall'assenza di attese dovute all'advertising; per la precisione l'appuntamento con il debutto sarebbe stato fissato per il 22 del mese prossimo.

Tale notizia dovrebbe essere considerata un'indiscrezione e non un'anticipazione ufficiale comunicata dai portavoce del noto portale proprietà di Google, essa infatti sarebbe stata ricavata da una fuoriuscita di informazioni dovuta all'intercettazione di un'email inviata dalla stassa azienda californiana ad uno dei fornitori di contenuti per YouTube.

Diversamente da quanto ipotizzato fino a qualche giorno fa dagli analisti di settore, YouTube Red non dovrebbe avere nulla a che fare con un altro servizio del gruppo, la piattaforma Music Key per lo streaming audio; è però possibile che entrambi i servizi possano essere fruiti grazie ad un'unica sottoscrizione da 9.99 dollari al mese.

Nello stesso modo, non è da escludere che tra i piani di YouTube vi sia anche quello di fornire dei contenuti esclusivi per i soli abbonati, una strategia del genere potrebbe risultare premiante sul lungo periodo incentivando gli utenti all'adesione; probabile un periodo più o meno lungo di prova gratuita per la valutazione delle nuove features.

Continua dopo la pubblicità...

L'obbiettivo del servizio dovrebbe essere naturalmente quello di massimizzare ulteriormente la capacità di monetizzazione dei propri contenuti, in questo senso l'advertising si sarebbe dimostrato uno strumento già abbastanza valido, ma come è noto il video è un media che si presta abbastanza facilmente alle offerte commerciali in formula premium.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.