Outlook: da settembre le password non bastano più

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Outlook: da settembre le password non bastano più

La Casa di Redmond ha deciso di rendere più sicuro l'accesso agli account di Outlook, per questa ragione a partire dal 16 settembre 2024 username e password non saranno più sufficienti. Tale iniziativa riguarda anche la piattaforma online Outlook.com e forzerà l'impiego della cosiddetta Modern Authentication come alternativa ai metodi tradizionali.

Rientrano nella categoria delle soluzioni per la Modern Authentication metodi come l'autenticazione multi-fattore, lo standard SAML (Security Assertion Markup Language), le procedure di accesso basate sulle smart card, l'uso di certificati client e, naturalmente, il protocollo OAuth che ad oggi è quello scelto da Satya Nadella e soci per i propri servizi.

Stando così le cose, a partire dalla data indicata chi possiede un account live.com o hotmail.com potrà accedere alla gestione della propria posta soltanto tramite piattaforme che supportano la Modern Authentication. Outlook a parte, tale feature è comunque disponibile in applicazioni diffusamente utilizzate come per esempio Mail di Apple e Mozilla Thunderbird.

Tra le soluzioni che invece non supportano la Modern Authentication troviamo la Web App di OutLook che Microsoft ha deciso di non distribuire più a partire dal 19 agosto 2024. Stesso destino per quanto riguarda Calendario e Posta di Windows che saranno lasciate al loro destino, quindi senza supporto e senza aggiornamenti, entro la fine dell'anno.

Un'altra novità importante riguarda il fatto che molto presto, cioè entro la fine di giugno 2024, non sarà più possibile gestire account di GMail tramite Outlook.com, veranno quindi meno anche le integrazioni con Google Drive e Google Calendar. Rimarrà invece la possibilità di utilizzare le applicazioni di Outlook per i sistemi Windows e macOS.

Claudio Garau

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti