P2P: condannati due utenti a 3 mila euro di multa

Il Tribunale di Milano ha condannato al pagamento di 3 mila Euro 2 utenti che avevano condiviso contenuti coperti da diritto d'autore tramite il programma Direct Connect, alla multa che fa seguito alla condanna penale andranno aggiunte sanzioni amministrative non ancora stabilite dalla Corte.

Per i due utenti è stato riconosciuto il cosiddetto "Disegno criminoso", essi infatti hanno immesso volontariamente materiale protetto da copyright sui canali per il P2P, cioè sapevano di commettere un reato nel momento in cui mettevano a disposizione i file per gli altri utenti.

Oltre ai condannati, vi erano altre persone denunciate in seguito ad un'inchiesta condotta dalla GdF di milano, queste ultime però hanno deciso di avvalersi del meccanismo dell'oblazione, un sistema grazie al quel è possibile evitare il processo penale riconoscendo il reato e pagando una sanzione.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.