P2P: Perchè non usare Gmail?

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteCresce la pubblicità sul Web, la TV deve cambiare!
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
P2P: Perchè non usare Gmail?

Il file sharing è duro a morire. Non bastano le pronunce delle corti ne le minacce delle major a fermare il popolo del P2P... a conferma di questa inarrestabile voglia di condivisione l'annuncio della nascita di una nuova opportunità per gli amanti del genere. Il nome del servizio è G2G Share e sfrutta lo spazio offerto da GMail (il servizio di posta elettronica di Google) per consentire il download di file, compresi quelli che contengono musica, o video.
L'idea è venuta ad un ragazzino olandese di soli 17 anni, Robbie Groenewoudt, che ha subito messo su un sitarello niente male... basta registrarsi fornendo un account gmail valido e seguire le istruzioni. Peccato che, dato l'enorme afflusso, il servizio sia spesso off-line e, secondo alcuni, Google non tarderà ad intervenire con misure ad hoc per bloccare il peer to peer.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.