PayPal contro Apple Pay

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteIl Governo tedesco vuole l'algoritmo di Google
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
PayPal contro Apple Pay

Apple Pay, la piattaforma per i pagamenti recentemente presentata dalla Casa di Cupertino, starebbe suscitando alcune polemiche per via del fatto di limitare l'utilizzo della tecnologia NFC (Near Field Communication) escludendo altri servizi per le transazioni monetarie.

PayPal, società sotto il controllo di Ebay, avrebbe deciso di combattere questo nuovo concorrente con una campagna pubblicitaria che, utilizzando l'arma dell'ironia, prende in giro la soluzione della Mela Morsicata disseminando dei dubbi riguardo al suo effettivo livello di sicurezza.

Azzeccatissimo, ed estremamente malizioso, lo slogan alla base di questa iniziativa: "Vogliamo che i nostri soldi siano più sicuri dei nostri selfie"; il riferimento allo scandalo The Fappening che ha portato alla pubblicazione su Internet delle foto "senza veli" di alcune superstar appare evidente.

In pratica, anche se Apple ha sempre negato che tali selfie siano finiti in Rete a causa di un problema di iCloud, PayPal sembrerebbe voler suggerire che le infrastrutture di Tim Cook e soci non sarebbero per ora in grado di garantire una protezione dai Cyber Criminali paragonabile alla propria.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.