Pegatron nella bufera per le condizioni dei lavoratori

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple licenzia Bob Mansfield?
  • SuccessivoRilasciata la beta 4 di iOS con supporto per la biometria
Pegatron nella bufera per le condizioni dei lavoratori

Come già accadde per la Foxconn, tristemente nota come la "fabbrica dei suicidi", anche la Pegatron ha attirato l'attenzione su di sè dopo essere diventata una fornitrice della Apple; in questo modo sarebbero emerse numerose carenze dell'azienda relativamente al trattamento dei lavoratori.

Secondo il già citato rapporto della Ong China Labor Watch, le condizioni d'impiego nella Pegatron sarebbero addirittura peggiori rispetto a quelle della Foxconn; tra le oltre 80 violazioni contestate alla società asiatica non mancherebbe lo sfruttamento del lavoro minorile.

Continua dopo la pubblicità...

Nel report di CLW vi sarebbero poi numerosi riferimenti a procedure produttive caratterizzate da un pesante impatto ambientale, al sequestro dei documenti degli impiegati per impedirne il trasferimento e alle retribuzioni basse utilizzate per incentivare la partecipazione agli straordinari.

Ad destare i sospetti di CLW sarebbe stato proprio l'appalto per la produzione dell'iPhone low cost conquistato dalla Pegatron, i componenti della Ong infatti si sarebbero chiesti grazie a quali condizioni l'azienda sarebbe riuscita a formulare una proposta più concorrenziale della Foxconn per assicurarsi la commessa.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.