Pericolosa vulnerabilità per DirectShow

E' stata la stessa Redmond a confermare tramite un comunicato ufficiale che nel sistema di elaborazione dei contenuti audio/video per Apple QuickTime di DirectShow, sarebbe presente una pericolosa vulnerabilità che coinvolgerebbe più di un sistema operativo Windows.

Gli Os targati Microsoft interessati dalla falla sarebbero infatti Windows 2000, Windows XP e Windows 2003, Windows Vista non sembra invece essere esposto a questo tipo di minaccia; i tecnici di Steve Ballmer starebbero studiando una soluzione da fornire agli utenti sotto forma di patch.

Continua dopo la pubblicità...

Così come Vista, anche Windows Server 2008 e Windows 7 in imminente uscita non dovrebbero presentare alcuna vulnerabilità, in ogni caso i sistemi coinvolti dal problema sono installati in milioni di postazioni e urge trovare una soluzione quanto prima.

Utenti malintenzionati potrebbero fornire video appositamente confezionati per sfruttare la vulnerabilità, il pericolo è infatti quello di aprire nella propria macchina una backdoor che potrebbe essere sfrutatta per stabilire un controllo da remoto.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.