Le piattaforme preferite dagli sviluppatori di videogame

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook prepara il lancio dei sui hardware
  • SuccessivoMicrosoft adatta Windows 10 al mercato cinese

Nel corso dell'ultima Game Developers Conference è stato effettuato un sondaggio attraverso il quale oltre 4.500 sviluppatori hanno potuto rispondere a domande riguardanti le piattaforme più utilizzate per la creazione di applicazioni e titoli videoludici; i risultati ottenuti disegnerebbero un panorama molto più "conservatore" di quanto non ci si potrebbe aspettare.

A conferma di ciò basterebbe citare il fatto che, ad oggi, il dispositivo di destinazione privilegiato dai coders rimarrebbe il tradizionale Pc con il 53% delle preferenze; al secondo posto i device mobili come per esempio gli smartphone e i tablet (38%) e in terza posizione le console videoludiche Sony PS4 e PS4 Pro (27%).

Continua dopo la pubblicità...

Soltanto il 3% degli sviluppatori contattati avrebbe citato la Nintendo Switch, ultima creatura del colosso giapponese, ma tale percentuale potrebbe subire un incremento rilevante nel prossimo futuro, soprattutto in considerazione del fatto che questo dispositivo starebbe riscuotendo un interessante successo in termini di vendite.

Non mancherebbero però alcune sorprese, come per esempio la percentuale di developer attualmente impegnati nella realizzazione di titoli per la realtà virtuale e i visori VR; nel caso specifico parliamo di un 24% superiore di ben 2 punti al dato riguardante la creazione di videogame per una console a larghissima diffusione come la Xbox One (inclusa la variante "Scorpio").

Ancora abbastanza ridotto il numero di sviluppatori che creano soluzioni per set-top box come per esempio la Apple Tv, una tendenza probabilmente dovuta al fatto che gli utilizzatori starebbero continuando a privilegiare gli aspetti legati alla fruizione "passiva" di contenuti tramite Smart TV e trascurando le funzionalità che richiedono una maggiore interazione.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.