Pinterest: il nudo non è un problema

Il social network Pinterest basato sugli interessi personali apre alle immagini di nudo, non per questo verranno spalancate le porte alla pubblicazione di materiale pornografico, ma gli artisti avranno una possibilità in più per proporre opere prima vietate.

Nudo sì dunque, ma purché si tratti di nudo d'autore, gli stessi responsabili della piattaforma avrebbero ammesso che il blocco delle immagini in questione costituirebbe un limite alla libertà di manifestare le proprie passioni, sempre che queste siano dettate dal buon gusto e non dalla morbosità.

Continua dopo la pubblicità...

Accade così che mentre in altri social network, come per esempio Facebook, troppi centimetri di pelle scoperta potrebbero rappresentare un motivo valido per vedere censurata una fotografia, su Pinterest verrà accolta qualsiasi tipologia di espressione artistica.

Andrebbe però considerato che, almeno per il momento, Pinterest non starebbe subendo la pressione da parte degli inserzionisti che coinvolge la creatura di Mark Zuckerberg; in futuro la pubblicazione di immagini di nudo potrebbe scontrarsi con le esigenze dell'advertising, specie in una società culturalmente puritana come quella statunitense.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.