Primi tentativi di cyber truffa dopo l'addio a XP

Primi tentativi di cyber truffa dopo l'addio a XP

Come è ormai noto e stranoto, la Casa di Redmond ha abbandonato definitivamente il supporto per Xindows XP lo scorso 8 aprile; a pochi giorni da questo evento si sarebbero già verificati i primi tentativi di raggiro basati sulla fine degli aggiornamenti di sicurezza per la piattaforma.

Secondo quanto segnalato dagli analisti di Malwarebytes sarebbero stati segnalati numerosi episodi nei quali agli utenti sarebbero stati promessi sistemi alternativi per l'aggiornamento tramite download dell'ormai obsoleto sistema operativo prodotto da Microsoft.

Continua dopo la pubblicità...

Per ora il fenomeno sarebbe circoscritto a piccole truffe online, alcune di esse basate sulla vendita di patch completamente inutili, altre sulla richiesta di denaro in cambio di driver per l'installazione di periferiche non supportate e, infine, raggiri in cui vengono offerti key generator con i quali ricevere famtomatici security update.

Come anticipato, Windows XP è e deve essere considerato una piattaforma dismessa, per cui (a meno di non aderire ai programmi di supporto a pagamento messi ufficialmente a disposizione dalla casa madre) non esiste alcun metodo alternativo per proseguirne l'aggiornamento.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.