Privacy: informativa più semplice con Creative Commons

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteOperational Technology: i Cyber criminali possono uccidere
  • SuccessivoNo ai pagamenti in bitcoin su Amazon
Privacy: informativa più semplice con Creative Commons

Il Garante italiano per la protezione dei dati personali ha siglato nelle scorse ore un protocollo d'intesa con lo scopo di avviare una collaborazione con il Capitolo italiano dell'organizzazione internazionale non-profit Creative Commons (CC). Tale iniziativa è dovuta alla volontà da parte dell'Authority di semplificare gli adempimenti previsti dal Regolamento europeo relativamente all'informativa sulla privacy.

CC nasce nel 2001 con una mission particolarmente importante: incrementare quanto più possibile il numero di opere che possano essere condivise e utilizzate pubblicamente senza infrangere le leggi che tutelano il Copyright. L'omonima licenza si presenta quindi come un compromesso tra il modello basato sul pubblico dominio e quello che prevede di tutelare i diritti agli autori.

Il protocollo tra Garante Privacy e Creative Commons dovrebbe permettere di facilitare l'elaborazione delle informative privacy sfruttando il metodo messo a disposizione da quest'ultima. In questo modo i titolari del trattamento potrebbero avere la possibilità di generare automaticamente un'informativa semplice e chiara salvaguardando nel contempo il diritto degli utenti al controllo sui propri dati.

Se l'iniziativa dovesse portare agli effetti attesi, nel prossimo futuro potrebbe essere disponibile una piattaforma grazie alla quale produrre un'informativa completa e pronta per la pubblicazione, con la garanzia che essa sia conforme con quanto previsto da una normativa estremamente restrittiva come il GDPR (General Data Protection Regulation).

Continua dopo la pubblicità...

Tra gli auspici del Garante vi è anche quello che un progetto di questo genere non si riveli utile e applicabile soltanto nel nostro Paese, l'Italia si starebbe quindi proponendo come nazione apripista per la realizzazione di un sistema digitale che nel prossimo futuro potrebbe essere adottato in tutti gli Stati membri dell'Unione Europea.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.