Problemi di privacy per Amazon Silk

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle Music on-line entro fine 2011
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Problemi di privacy per Amazon Silk

Edward Markey e Joe Bartona, autorevoli esponenti del Senato degli Stati Uniti d'America, avrebbero recentemente espresso delle pesanti critiche contro il browser Amazon Silk ed in particolare riguardo al trattamento dei dati personali degli utenti operato attraverso di esso.

Amazon Silk

Silk non é un nome ancora molto conosciuto al grande pubblico, ma molto probabilmente si farà presto notare dato che si tratta del programma per la navigazione Internet predefinito per il tablet Kindle Fire prodotto dall'azienda di Jeff Bezos.

Sfruttando una semplice analogia (non soltanto) letteraria, i due senatori avrebbero sottolineato ironicamente come non basterebbe proporre la lettura di "1984", immortale opera di George Orwell, per giustificare la trasformazione di Amazon in un "Grande Fratello".

Secondo quanto affermato dai due uomini politici, ad oggi nel cloud di Amazon circolerrebbe una massa enorme di informazioni intercettate e archiviate senza alcun permesso da parte degli utenti; di questo l'azienda dovrebbe rispondere davanti ad un'apposita commissione del Senato.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.