Problemi di sicurezza per l'iPhone

Violare la sicurezza dell'iPhone 3G S sarebbe estremamente semplice, lo ha dichiarato Jonathan Zdziarski, hacker esperto in sistemi Apple che in passato aveva rilevato dei problemi di protezione a carico dell'App Store, l'e-commerce per le applicazioni destinate allo smartphone di Cupertino.

L'hacker non ha fornito particolari dettagliati relativamente a quella che dovrebbe essere la procedura necessaria per violare l'ultima versione del dispositivo; l'unica cosa certa sarebbe che per condurla non ci sarebbe bisogno di forzare il sistema di cifratura dell'iPhone.

Continua dopo la pubblicità...

Zdziarski ha fatto comunque sapere che la sottrazione completa dei dati da uno degli smartphone Apple richiederebbe circa due minuti di "lavoro"; sarebbe lo stesso sistema che gestisce il dispositivo a restituire i dati memorizzati "in chiaro" bypassando ogni protezione.

Secondo le parole di Zdziarski, almeno per il momento l'Apple iPhone in versione 3G S non sarebbe un dispositivo adatto per custodire dati sensibili come per esempio quelli relativi ad un'utenza di tipo business.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.