La Rete si estende fino allo Spazio

Per portare Internet nello spazio la NASA, l'ente spaziale americano, ha dovuto chiedere aiuto a Vint Cerf, uno dei creatori della Rete, ma alla fine ce l'ha fatta: finalmente le stazioni spaziali potranno utilizzare un proprio protocollo di comunicazione che sfrutterà i satelliti come se fossero dei router per "navigare" anche tra le stelle.

Il nuovo protocollo ha preso il nome di Disruption-Tolerant Networking ed è stato già utilizzato per condividere immagini e documenti on line con una stazione orbitante posizionata a 30 milioni di Km dal nostro pianeta. Per il momento il sistema si è dimostrato sufficientemente resistente ai malfunzionamenti derivanti dalle interruzioni di connessione.

A questo punto la domanda è d'obbligo: se gli scienziati sono riusciti a risolere il problema del digital divide tra la Terra e lo Spazio, perché in Italia è così difficile garantire la banda larga in tutto il territorio nazionale?

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.