Risarcimento per insulto su Facebook

Risarcimento per insulto su Facebook

Lo abbiamo ripetuto più di una volta tra le pagine di queste news, i social network sono dei "mondi virtuali" ma non dei "mondi a parte"; ciò che si fa su Facebook, MySpace, Twitter etc. può avere degli effetti concreti spesso anche molto seri nel mondo reale.

A conferma di quanto appena detto, giunge la notizia di un risarcimento pari a 15 mila Euro che un giovane di trent'anni della Brianza dovrà pagare per un commento non esattamente educato nei confronti della sua ex ragazza immortalata in una foto resa pubblica su Facebook.

Continua dopo la pubblicità...

Il giudice Piero Calabrò del Tribunale civile di Monza ha dovuto decidere relativamente alla sanzione da comminare al giovane dopo che la sua ex, non avendo gradito il commento postato sul social network, ha deciso di ricorrere alle vie legali; le conseguenze economiche sono state quindi pesanti per il condannato.

Il giudice ha stabilito che un insulto su Facebook condiviso con i propri contatti e con chiunque abbia accesso ad una risorsa equivale ad un insulto subito pubblicamente, il danno per chi lo riceve è quindi equiparato e deve essere adeguatamente risarcito.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.