Risolto un pericoloso bug per Chrome

Risolto un pericoloso bug per Chrome

Il browser Google Chrome è stato aggiornato alla versione 2.0.172.33, il nuovo update si è reso necessario per la soluzione di una grave falla (Buffer overflow processing HTTP responses) rilevata nel programma di navigazione di Mountain View.

Il bug è stato scoperto dagli stessi sviluppatori di Google Chrome; il rischio per gli utenti era quello di un attacco che avrebbe permesso, agendo da remoto, di prendere il controllo del sistema aggiudicandosi, tramite una pagina web appositamente confezionata, lo stesso livello di privilegi concessi ad un utente autenticato.

Continua dopo la pubblicità...

La nuova release del browser è stata distribuita a meno di due settimane di distanza dall'ultimo aggiornamento fornito per risolvere una grave falla correlata al WebKit; sono state inoltre corrette alcune problematiche relative alla stabilità del programma.

Come per gli update precedenti, anche in questo caso non sarà necessario alcun intervento manuale da parte degli utenti, Google Chrome si aggiornerà da solo grazie al suo sistema di upgrade automatico.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.