Il ritorno del "www" su Google Chrome

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAntitrust: un fascicolo su Amazon per i dati dei venditori
  • Successivo350 mila nuovi posti di lavoro in Europa con l'High Tech
Il ritorno del "www" su Google Chrome

Con il rilascio di Chrome 69, ultima versione stabile del browser, Google ha confermato la sua intenzione di intervenire sulla struttura degli URL, a tal proposito basterebbe far riferimento alla rimozione del prefisso "www" dalla barra degli indirizzi dell'applicazione. Tale iniziativa sarebbe stata però accolta con sfavore da un gran numero di utilizzatori.

Tra le perplessità espresse più frequentemente tramite i feedback negativi vi sarebbero quelle relative alla sicurezza. L'assenza del "www" renderebbe infatti più difficile la lettura dei dettagli necessari a giudicare l'affidabilità della risorsa visitata, nello stesso modo anche l'assenza di riferimenti ai sottodomini (ad esempio "m") esporrebbe gli utenti a maggiori rischi.

Continua dopo la pubblicità...

In questo caso gli sviluppatori di Mountain View hanno però dimostrato di voler venire incontro alle istanze della propria utenza: un comunicato ufficiale diffuso nelle scorse ore specifica infatti che, proprio in seguito ai numerosi feedback ricevuti in merito, l'azienda farà un passo indietro. "www" ed "m" torneranno quindi nella barra degli indirizzi di Chrome.

Il dietrofront sarà però soltanto temporaneo e molto probabilmente Big G riproporrà le sue scelte in ottobre, quando verrà rilasciata la versione numero 70 di Chrome, sia nella release per Android che in quella per i Desktop. "www" ed "m" non avranno però lo steso destino, in quanto il secondo non dovrebbe essere più nascosto.

Nei piani di Google vi sarebbe infatti l'intenzione di rimuovere nuovamente "www", per il quale i feedback negativi sarebbero stati in misura minore, mentre "m" dovrebbe continuare ad essere visibile in quanto ancora diffusamente utilizzato per indicare i sottodomini associati alle versioni mobili dei siti Internet.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.