Salesforce 15.7 miliardi di dollari per Tableau

Salesforce, uno delle più importanti realtà multinazionali nel settore del Cloud Computing, avrebbe concluso un accordo con i vertici della Tableau per l'acquisizione di quest'ultima. L'offerta accettata dalla nuova controllata di San Francisco sarebbe stata pari a ben 15.7 miliardi di dollari, Tableau è una società specializzata nella data analysis con clienti in tutto il Mondo.

Stando a quanto dichiarato da Marc Benioff, che condivide la carica di CEO di Salesforce con Keith G. Block, la fusione permetterà di mettere a disposizione degli utenti il miglior CRM (Customer Relationship Management) possibile unito a feature avanzate per l'analytics, con Tableau a fornire le funzionalità per la comprensione dei dati e Salesforce a mettere a frutto la lunga esperienza maturata con la propria clientela.

Continua dopo la pubblicità...

L'elevata contropartita economica prevista sarebbe dovuta al fatto che Tableau è un'azienda quotata in Borsa. Nata nel tecnologicamente lontano 2003, la compagnia lanciò la sua IPO (Initial Public Offering) nel corso del 2013, il massimo valore dai titoli venne raggiunto nel 2018 con una quotazione pari a 136 dollari per azione per poi attestarsi intorno ai 120 negli ultimi mesi.

Secondo l'opinione degli analisiti è probabile che le soluzioni software di Tableau siano ora destinate all'integrazione con Einstein, la piattaforma di Salesforce per l'automatizzazione dei processi di business tramite l'Intelligenza Artificiale che permette di implementare funzioni predittive direttamente nelle applicazioni in ambiente Cloud.

Nello stesso modo l'acquisizione dovrebbe consentire di migliorare ulteriormente Customer 360, il servizio di Salesforce per il coordinamento delle organizzazioni, la gestione delle strutture di account, la costruzione dei rapporti con i clienti e la pulizia dei dati tramite la rimozione automatica di record duplicati, imprecisi e incompleti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.