Samsung abbandona il Blu-Ray: Internet ha vinto un'altra vola

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFatturazione elettronica: ieri prima scadenza per i contribuenti mensili
  • SuccessivoL'Istat fotografa la crisi dell'high-tech italiano: ordinativi giù del 20%
Samsung abbandona il Blu-Ray: Internet ha vinto un'altra vola

Secondo quanto rivelato da alcune affidabili fonti asiatiche, il colosso sudcoreano Samsung sarebbe ormai pronto ad abbandonare la produzione e la vendita di lettori Blu-Ray. Tale iniziativa arriverebbe quindi a poca distanza da quella di un'altra azienda nota per la produzione di drive dedicati ai DVD ad alta definizione come Oppo.

Addio al Blu-Ray (capitolato a colpi di streaming)

Se la notizia dovesse essere confermata potremmo affermare con certezza che l'era del Blu-Ray sta ormai per affrontare l'ultima fase del suo ciclo di vita. La responsabilità di quanto starebbe avvenendo potrebbe essere addebitata senza tema di smantita all'emergere dello streaming come soluzione di massa per la fruizione di contenuti multimediali.

Continua dopo la pubblicità...

Molto probabilmente, se di tramonto si potrà parlare esso sarà comunque relativamente lungo, un po' perché sono ancora tantissimi i titoli ancora distribuiti su Blu-Ray e un po' perché case produttrici del calibro di Sony e Panasonic starebbero per lanciare dei nuovi device approfittando del fatto che presto la concorrenza sarà nettamente meno accesa rispetto al passato.

Un'altra vittima di Internet

Ancora una volta assistiamo però ad un importante cambiamento del mercato dettato da Internet: così come il P2P aveva determinato la fine di progetti incentrati sul noleggio di VHS e DVD tradizionali come Blockbuster, è ancora una volta una tecnologia basata sulla lettura di supporti fisici a dover abbandonare il campo di fronte ad una soluzione "virtuale" nata in Rete.

Il Blu-Ray può comunque vantare una lunga carriera commerciale alle proprie spalle. Divenuto uno standard nel corso del 2003 dopo essere stato preferito all'HD DVD, esso ha dovuto il suo successo in particolare al comparto videoludico e a quello della distribuzione di pellicole cinematografiche con contenuti extra dopo il ritiro dalle sale.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.