Sandy, un uragano si abbatte sul Web

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePresentato Android 4.2 con Photo Sphere per le panoramiche 3D
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Sandy, un uragano si abbatte sul Web

Sandy, l'uragano che nelle scorse ore ha causato decine di morti nella East Coast colpendo anche la città di New York, è stato fortunatamente declassato a livello di "tempesta tropicale"; prima di perdere potenza ha però danneggiato l'attività di alcuni importanti siti Internet.

Le pagine Web oscurate dalla furia della natura sarebbero state migliaia, comprese quelle di alcuni nomi eccellenti e di fama internazionale come per esempio Huffington Post (compresa la versione localizzata in Italiano), Gizmodo, Gawker e BuzzFeed.

Il black out avrebbe avuto origine nell'isola di Manhattan presso la Grande Mela, essa infatti ospita anche un provider, il colosso Major Media, i cui server sarebbero andati in stallo a causa di un danno che avrebbe coinvolto il sistema di alimentazione tuttora in riparazione.

I tecnici della manutenzione starebbero comunque facendo il loro dovere, per cui lentamente tutte le piattaforme rimaste isolate sarebbero già state riattivate o in via di riattivazione; l'Huffington Post sarebbe rimasto irraggiungibile per ora anche in Canada, Spagna, Francia e Regno Unito.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.