Per una sentenza spagnola il P2P non danneggia le major

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteYouTube e Paperino si alleano per lo streaming on-line
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Per una sentenza spagnola il P2P non danneggia le major

Logroño è il capoluogo della comunità autonoma di La Rioja in Spagna, qui un giudice è stato recentemente protagonista di una decisione che no ha mancato di suscitare polemiche presso i rappresentati dell major disografiche o cinematografiche e approvazione da parte dei frequentatori di canali per il P2P.

Chiamato a pronunciarsi su un caso si download illegale di contenuti protetti da diritto d'autore, il giudice ha infatti emesso una sentenza secondo la quale non vi sarebbe alcune correlazione tra condivisione di contenuti protetti e danni economici per l'industria per la creazione dei contenuti.

In pratica, secondo la decisione del tribunale, chi scarica film o musica coperti da copyright non sarebbe comunque disposto a spendere tra i 15 e i 20 euro per l'acquisto di un DVD, per cui le major non potrebbero comunque lamentare una mancata entrata.

Ma non basta, sempre secondo il giudice chi prova gratuitamente un contenuto protetto dopo averlo scaricato tramite P2P, potrebbe essere successivamente incentivato ad acquistarlo, fattore che semmai potrebbe essere considerato a favore dell'attività economica degli editori.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.