Shopify: un data leak per l'infedeltà di due dipendenti

Shopify: un data leak per l'infedeltà di due dipendenti

I responsabili di Shopify, piattaforma SaaS (Software as a service) per il commercio elettronico disponibile anche in Italia, avrebbero reso noto nelle scorse ore una fuga di dati dai propri database nella quale sarebbe stati coinvolti circa 200 merchant iscritti al servizio. L'incidente non sarebbe stato causato da un attacco esterno ma da due dipendenti dalla condotta non esemplare.

Riguardo alla vicenda sarebbe in atto un'indagine dell'FBI, questo perché i collaboratori accusati di aver causato il leak non sarebbero incorsi nel classico "errore umano" ma avrebbero agito contro la loro azienda alla ricerca di un lucro, per questo motivo Shopify avrebbe già provveduto a licenziarli e le conseguenze delle loro azioni potrebbero essere ancora più gravi se ritenuti penalmente perseguibili.

Continua dopo la pubblicità...

Non solo l'FBI ma anche delle organizzazioni internazionali stanno indagando sul furto dei dati

Tra gli inquirenti non ci sarebbero soltanto i federali statunitensi ma anche alcune organizzazioni internazionali, questo perché i commercianti vittima dell'attività malevola scoperta e dell'esposizione indebita delle proprie informazioni online non risiederebbero unicamente in terra americana. In ogni caso si attenderebbero ancora gli esiti delle prime indagini.

Stando a quanto sarebbe stato comunicato dai portavoce della compagnia, l'intenzione dei due ex dipendenti sarebbe stata quella di accedere ai dati relativi ad alcuni transazione operate dai consumatori a favore dei merchant. Shopify avrebbe provveduto a chiamare in causa le forze dell'ordine dopo un'indagine interna volta ad individuare le dinamiche dei due lavoratori "infedeli".

Nel corso degli ultimi mesi l'attività di Shopify si è notevolmente intensifica per motivi abbastanza comprensibili. Fondata nel 2004 in Canada da un'idea di Tobias Lütke, Daniel Weinand e Scott Lak che volevano lanciare semplicemente un e-commerce dedicato allo snowboard, l'azienda occupa oggi oltre 5 mila dipendenti e vanta più di 1 milione di negozi in 175 paesi.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.